Francesco Infusino

Francesco Infusino

URL del sito web:

Pignata di fagioli al camino

Preparare dei fagioli in maniera tradizionale è semplice e anche piacevole, è sufficiente prendere una pignata di terra cotta, dei fagioli secchi "Cannellini" o altro legume a piacimento, un pizzico di sale e acqua. Ovviamente la cottura avverrà a legna con un caminetto ma può essere realizzata anche in una cucina o forno a legna.ricetta pignata fagioli mangia calabrese

Vediamo allora il procedimento:

- Prendere la quantità di fagiola necessaria, ponendo attenzione non superare la metà pignata, poichè una volta cotta la fagiola risulterà più voluminosa e lavarla sotto acqua corrente;

- Riempire la pignata dei fagioli, aggiungere un pizzico di sale e un quantitativo d'acqua sufficiente a sfiorare la superficie superiore della fagiola;

- Posizionare la pignata a bordo camino, sul piano di fiamma. Per una cottura omogenea, ogni tanto, prendendere energicamente la pignata, magari con un canovaccio per non bruciarsi e agitare per mescolare la fagiola.

- Rabboccare ogni tanto l'acqua riportandola al livello iniziale. 

Una volta cotta puoi mangiarla semplicemente condendola con un filo d'olio e un pizzico di pepercino calabrese.  

 

 

Leggi tutto...

Melanzane al parmiggiano

Di seguito riportiamo una ricetta apprezzatissima da molti appassionati della cucina mediterranea. L'ingrediente principale è la melanzana, che viene proposta come antipasto. Suggeriamo di accompagnarla con qualche fetta di pane calabrese.

Le melanzane fritte al parmiggiano.

Lavare  le melanzane,  togliere il picciolo e levare totalmente la buccia.

Tagliarle a fettine di circa 3/4 mm e metterle in uno scolapasta con del sale fino, scuotere e far saltare le melanzane nello scolapasta in modo far cadere il sale in eccesso e far perdere un po di liquido amarognolo che solitamente la melanzana contiene.

In una padella molto larga versare abbastanza olio di oliva in modo da arrivare almeno a metà altezza della padella.

Friggere le melanzane appena l'olio sarà ben caldo scolarle su carta assorbente da entrambi i lati e ancora calde impiattarle in un piatto da portata basso e largo e cospargerle di abbondante parmigiano grattugiato.

Voilà pronte per un aperitivo o antipasto sfizioso possono essere preparate in anticipo e lasciate in frigo,  tirare fuori dal frigo almeno un'oretta prima di servire ancora meglio sarebbe farle rinvenire qualche minuto in forno caldo...buon appetito!

Leggi tutto...

Marmellata di peperoncini

La marmellata di peperoncino è particolarmente adatta per accompagnare formaggi pecorini. Sempre più spesso viene usata per arricchire o colorare le portate degli antipasti calabresi. 

È gradevole da mangiare se spalmata sul pane oppure con dei grissini.

Tempo di preparazione: 90 minuti

Difficoltà: media

Ingredienti:

- 800 gr di peperoni rossi;

- 200 gr di peperoncini piccanti;

- 450 gr di zucchero;

- metà stecca di vaniglia.

Procedimento:

1) Pulire i peperoni e i peperoncini, levare i semi ed asciugare;

2) Mettere sul fuoco peperoni e peperoncini con una goccia di limone e metá mela con la buccia e lasciarli cuocere per 40 minuti;

3) Passare tutto al setaccio e rimettere la polpa che ne è fuorisciuta di nuovo sul fuoco, aggiungere lo zucchero e i semi di metà stecca di vaniglia, lasciare ridurre per almeno altri 40 minuti a fuoco medio;

4) Travasate ancora tiepida nei barattoli e sigillate accuratamente;

5) Infine, per una lunga durata e conservazione della marmellata, fate bollire i barattoli ben sigillati in una pentola piena di acqua per circa 20 minuti.

 

 

Leggi tutto...

Linguine con cicale di mare, gamberetti e zucchine

Il Salotto -  Home Restaurant  per la prima volte propone un primo a base di pesce. Un piatto semplice, fresco, veloce e alla portata di tutti.

 

Linguine con cicale di mare, gamberetti e zucchine

- Difficoltà: bassa 

- Tempo di preparazione: 40 minuti

- Ingredienti per 4 persone

-    300 g linguine

-    3 zucchine

-    80 g di pomodorini pachino

-    4 cicale di mare

-    20 gamberetti

-    uno spicchio di aglio

-    sale e pepe nero q.b.

-    olio

ricetta primi linguine gamberi

 - Procedimento

1.      Lavate e intaccate sul dorso le cicale di mare. Proseguite lavando i gamberetti e privandoli delle antenne (se preferite anche di tutta la testa);

2.      Lavate le zucchine e tagliatele a rondelle;

3.      In una padella larga e alta fate soffriggere un aglio sminuzzato con dell’olio extra-vergine di oliva;

4.      Come inizierà a soffriggere, unite le zucchine e lasciatele appassire per 15/20 minuti;

5.      Quando le zucchine saranno quasi cotte, prelevatene 3/4 cucchiai e frullarli per ottenere una crema di zucchine;

6.      Unire nella padella con le altre zucchine i pomodorini e lasciarli appassire;

7.      Aggiungere a cottura quasi terminata le cicale di mare, i gamberetti e la crema di zucchine. Salare e pepare q.b.;

8.      Fate bollire le linguine in un pentola alta con abbondante acqua e salate q.b.

9.      Quando la pasta sarà al dente, scolarla e saltarla in padella con i crostacei e le zucchine.

10.  Servire con un abbondante trito di prezzemolo.

Leggi tutto...

Le nepitelle o "Pittinepiti"

Siamo entusiasti di presentare una ricetta di Francesca ovvero la nostra fantastica Zia Sanca:

Pittinepiti calabresi

I pittinepiti sono un tradizionale dolce calabrese del periodo pasquale che, per quanto riguarda il ripieno, possono essere realizzati in diverse varianti . In questa ricetta vediamo come preparare i pittinepiti con il ripieno di mandorle e marmellata di ciliege.

- Difficoltà: media 

- Tempo di preparazione40'

- Ingredienti 

 Per l'impasto:

- 6 uova

- 1 kg di farina 00

- 1 bicchiere d'olio extra vergine d'oliva

- 1 bicchiere di latte

- 2 bustine pan degli angeli

- la buccia grattuggiata di un limone

- 300 gr di zucchero

 

 Per il ripieno

 - 400 gr di mandorle tritate

- 125 gr di marmellata di ciliege

 

Procedimento

1.     Unire gli ingredienti per l'impasto amalgamando per bene 

2.    Lasciare riposare l'impasto per 10 minuti

3.   Preparare il ripieno con le mandorle tritate e la marmella, lavorandolo in modo da rendere questo compatto

3.    Stendere l'impasto e creare dei dischetti e per ogni dischetto mettere un cucchiaio del ripieno, piegare la forma in modo da creare un calzoncino, pizzicare i bordi con un forbice e ricordarsi di creare dei fori per evitare che durante la cottura le nepitelle si rompano

4.    Infornare per 10 minuti a 130 gradi e comunque togliere le nepitelle quando inziano a dorarsi

 nepitelle

Leggi tutto...

Pasta al Forno

Capita spessissimo, dopo il pranzo domenicale, di avere in avanzo il ragù preparato in abbondanza il giorno prima.

Tempo fa vi abbiamo proposto la ricetta del riso ripassato , ma per non ripresentare sempre lo stesso piatto ogni lunedì, oggi vi vorrei proporre una ricetta che nel catanzarese si usa molto. La pasta al forno, infatti, è un’eccezionale alternativa al riso, semplicissima da preparare anche come piatto dell’ultimo momento.

Ingredienti per 6 persone:
 
  1. 500 gr di pasta formato elicoidali;
  2. 4 uova;
  3. 300 gr di provola;
  4. ragù.
Fate bollire in un pentolino dell’acqua. Al primo bollore immergetevi le uova che dovranno cuocere per 10 minuti.
Quando saranno cotte, sgusciatele tagliatele grossolanamente e tenetele da parte.
Nel frattempo preparate la pentola con l’acqua per la pasta, aspettate che bolla e calate gli elicoidali che avrete cura di scolare al dente.
A questo punto condite con il ragù avanzato, unite le uova e la provola tagliata a pezzetti.
Ripassate sul fuoco fino a che la provola non sarà ben sciolta e servite immediatamente.
Per i più golosi, agli ingredienti base si può aggiungere qualche fetta di soppressata.
Buon appetito e buon inizio settimana.
Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS